L'amministrazione Biden dovrebbe raccomandare colpi di richiamo COVID-19 per gli americani vaccinati

2021-08-18

L'amministrazione Biden sta pianificando di annunciare che gli americani vaccinati dovrebbero ricevere una vaccinazione di richiamo COVID-19 otto mesi dopo essere stati completamente inoculati, affermano i rapporti.

Il New York Times ha riferito lunedì che i massimi funzionari sanitari stanno sviluppando un piano per somministrare i terzi colpi non appena a settembre e sono in attesa dell'autorizzazione della FDA prima di annunciare la decisione, che potrebbe diventare pubblica questa settimana.  

Ci si aspetta che agli americani che hanno ricevuto i vaccini Pfizer-BioNTech o Moderna venga detto che ora hanno bisogno di un richiamo per proteggersi dalla variante Delta più aggressiva che è diventata rapidamente dominante negli Stati Uniti 

I funzionari si aspettano anche che gli americani che hanno ricevuto una dose del vaccino Johnson & Johnson avranno bisogno di un'iniezione aggiuntiva, in attesa dei risultati di uno studio clinico a due dosi che sarà disponibile alla fine di questo mese prima che vengano fatti annunci ufficiali.

Un portavoce della Casa Bianca non ha risposto immediatamente alla richiesta di People di commenti sui rapporti.

CORRELATO: I bambini ricoverati in ospedale per COVID hanno raggiunto livelli record negli Stati Uniti questo fine settimana, secondo i dati HHS

Proprio come il lancio iniziale del vaccino nel dicembre 2020, si prevede che i residenti delle case di cura, gli operatori sanitari e gli operatori di emergenza ricevano prima il terzo colpo di richiamo. I prossimi sarebbero i destinatari più anziani, quindi la popolazione generale degli Stati Uniti. Ci si aspetta che le persone ricevano una terza iniezione dello stesso vaccino che hanno ricevuto in origine. 

L'atteso annuncio di richiamo arriva quando gli Stati Uniti vedono un picco estivo di casi di COVID-19 dopo un promettente calo nella tarda primavera e una celebrazione del presidente Joe Biden a luglio che segna "l'indipendenza" da COVID-19. 

vaccino contro il covid

CORRELATO: Joe Biden affronta il video di protesta della maschera virale del Tennessee: "I nostri operatori sanitari sono eroi"

La FDA e il CDC inizialmente hanno insistito sul fatto che gli americani non avevano bisogno di un colpo di richiamo in una dichiarazione congiunta a luglio.  

"Le persone che sono completamente vaccinate sono protette da malattie gravi e morte, comprese le varianti attualmente in circolazione nel paese come Delta", hanno affermato le agenzie all'epoca. "Le persone che non sono vaccinate rimangono a rischio. Praticamente tutti i ricoveri e i decessi per COVID-19 sono tra coloro che non sono vaccinati". 

La FDA e il CDC hanno anche sottolineato che stavano lavorando con il NIH su un "processo rigoroso e basato sulla scienza per considerare se o quando potrebbe essere necessario un richiamo". 

Mentre gli Stati Uniti potrebbero iniziare a somministrare i vaccini il mese prossimo, l'Organizzazione mondiale della sanità ha sostenuto all'inizio di agosto che i paesi con accesso ridotto al vaccino COVID-19 dovrebbero essere in grado di vaccinare le loro popolazioni prima che altri paesi inizino a lanciare un programma di vaccinazione di richiamo. 

CORRELATO: Infermiera tedesca sospettata di aver somministrato migliaia di soluzioni saline invece del vaccino COVID

L'OMS ha chiesto una moratoria sui colpi di richiamo fino alla fine di settembre, con il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus che ha chiesto ai "paesi più ricchi" del mondo di sospendere i loro piani per ulteriori vaccinazioni. 

"Capisco la preoccupazione di tutti i governi di proteggere la loro gente dalla variante del Delta", ha detto all'epoca Ghebreyesus. "Ma non possiamo - e non dovremmo - accettare paesi che hanno già utilizzato la maggior parte della fornitura globale di vaccini utilizzandone ancora di più, mentre le persone più vulnerabili del mondo rimangono non protette".

Poiché le informazioni sulla pandemia di coronavirus  cambiano rapidamente, PERSONE si impegna a fornire i dati più recenti nella nostra copertura. Alcune delle informazioni contenute in questa storia potrebbero essere cambiate dopo la pubblicazione. Per le ultime notizie su COVID-19, i lettori sono incoraggiati a utilizzare le risorse online del  CDCdell'OMS  e  dei dipartimenti di sanità pubblica locali .  PEOPLE ha collaborato con GoFundMe  per raccogliere fondi per il COVID-19 Relief Fund, una raccolta fondi di GoFundMe.org per supportare qualsiasi cosa, dai soccorritori in prima linea alle famiglie bisognose, nonché alle organizzazioni che aiutano le comunità. Per maggiori informazioni o per donare, clicca  qui .

Suggested posts

Ali Fedotowsky-Manno pensava di avere una brutta reazione al botox prima di scoprire di avere l'herpes zoster

Ali Fedotowsky-Manno pensava di avere una brutta reazione al botox prima di scoprire di avere l'herpes zoster

L'ex addio al nubilato Ali Fedotowsky-Manno inizialmente pensava che fosse una reazione al Botox sulla fronte prima di scoprire che aveva l'herpes zoster

Will Poulter dice di aver "davvero lottato" con la sua salute mentale durante la pandemia

Will Poulter dice di aver "davvero lottato" con la sua salute mentale durante la pandemia

L'attore è il protagonista della nuova serie di Hulu Dopesick, che affronta la crisi degli oppiacei in America

Related posts

La massiccia epidemia di influenza all'Università del Michigan attira gli investigatori dal CDC

La massiccia epidemia di influenza all'Università del Michigan attira gli investigatori dal CDC

Una massiccia epidemia di influenza nel campus di Ann Arbor dell'Università del Michigan ha portato ad almeno 528 casi nelle ultime cinque settimane, attirando l'attenzione dei Centers for Disease Control

Keke Palmer afferma che la sua PCOS causa peli sul viso e acne negli adulti: "È diverso per tutti"

Keke Palmer afferma che la sua PCOS causa peli sul viso e acne negli adulti: "È diverso per tutti"

Keke Palmer sta imparando a gestire la sua PCOS, o sindrome dell'ovaio policistico, dopo aver appreso l'anno scorso che aveva la condizione ormonale

A un uomo di Boston è stata diagnosticata la tenia nel cervello dopo essere stato ricoverato in ospedale per convulsioni

A un uomo di Boston è stata diagnosticata la tenia nel cervello dopo essere stato ricoverato in ospedale per convulsioni

L'uomo aveva la cisticercosi, un'infezione da tenia che colpisce il cervello, i muscoli e altri tessuti

Miles Teller nega di essere anti-vax: "Sono vaccinato e sono stato vaccinato per un po'"

Miles Teller nega di essere anti-vax: "Sono vaccinato e sono stato vaccinato per un po'"

Martedì Miles Teller ha chiarito il suo stato di vaccinazione, confermando di aver ricevuto il vaccino COVID-19, dopo che le accuse di essere contrario sono emerse sui social media

Categories

Languages