Conn. Judge trova Alex Jones responsabile nelle cause per diffamazione di Sandy Hook

2021-11-17

Lunedì un giudice del Connecticut ha dichiarato Alex Jones responsabile per i danni in una causa per diffamazione intentata dai genitori delle vittime della  sparatoria alla scuola di massa di Sandy Hook , che il teorico della cospirazione e conduttore radiofonico ha ripetutamente affermato essere una bufala orchestrata dal governo.

La sentenza del giudice Barbara Bellis, ottenuta da PEOPLE, afferma che Jones e le sue società, Infowars e Free Speech Systems, non sono riusciti a consegnare documenti e registrazioni per la scoperta.

La causa , intentata dai genitori di otto vittime, sostiene che Jones abbia tratto profitto dalla diffusione di false affermazioni sulla sparatoria a scuola del 2012 .

La sparatoria all'interno della scuola di Newtown, Connecticut, ha causato la morte di 20 bambini e sei adulti.

La decisione significa che una giuria determinerà quali danni Jones deve ai querelanti. L'udienza per determinare i danni si terrà nel 2022.

CORRELATO: I genitori di Sandy Hook fanno causa al teorico della cospirazione Alex Jones per diffamazione: "Basta è abbastanza"

"Ciò che è chiaro dalla sentenza del giudice Bellis è che Alex Jones e gli imputati Jones si sono impegnati in un lungo e continuo corso di cattiva condotta in questo caso progettato per impedire ai querelanti di ottenere prove sugli affari del signor Jones e sui suoi motivi per pubblicare bugie su di loro e le loro famiglie", ha detto Christopher Mattei, l'avvocato che rappresenta i parenti delle vittime, dopo la sentenza di lunedì.

In una dichiarazione , Jones ha affermato di aver fornito i documenti richiesti dal tribunale.

"Questi individui, ancora una volta, non mi permettono di avere un processo con giuria perché sanno che le cose che hanno detto che presumibilmente non sono accadute", ha detto Jones nella dichiarazione. "Sanno che non hanno una causa per i danni. E così il giudice sta dicendo che sei colpevole di danni, ora una giuria decide quanto sei colpevole. Non è colpevole fino a prova contraria". 

Norm Pattis, uno degli avvocati di Jones, ha detto all'Associated Press che è in corso un appello contro la decisione del giudice.

La sua squadra di difesa ha sostenuto che Jones e le sue parole sono protette dal Primo Emendamento.

CORRELATO: Alex Jones incolpa una forma di "psicosi" per aver diffuso le teorie del complotto di Sandy Hook

Dopo la sparatoria, Jones è andato al suo spettacolo su Infowars.com, che ha trafficato in varie teorie cospirative fittizie, per diffondere dichiarazioni infondate e infiammatorie sul massacro.

Chiamando la sparatoria di massa "una gigantesca bufala", ha detto ai milioni di spettatori che guardano il suo spettacolo e visitano il suo sito che si trattava di un'operazione "false flag" organizzata da attori della crisi che si spacciavano per genitori in lutto per rafforzare le leggi sulla prevenzione della violenza armata.

Vuoi tenere il passo con l'ultima copertura criminale? Iscriviti alla  newsletter gratuita True Crime di PEOPLE  per le ultime notizie sulla criminalità, la copertura dei processi in corso e i dettagli di intriganti casi irrisolti.

Questa è la seconda causa che Jones ha perso negli ultimi due mesi.

Alla fine di settembre, un giudice del Texas ha stabilito che Jones era inadempiente in tre cause per diffamazione simili presentate dalle famiglie delle vittime. Le cause sono state depositate in Texas, poiché le attività di Jones sono registrate in quello stato.

I documenti del tribunale online confermano che Jones sarà deposto il 14 dicembre, il nono anniversario della sparatoria di massa.

Suggested posts

Fla. Teen arrestato per tentato omicidio dopo aver presumibilmente tentato di strangolare Jogger e mantenere il suo corpo

Fla. Teen arrestato per tentato omicidio dopo aver presumibilmente tentato di strangolare Jogger e mantenere il suo corpo

Logan Smith, 18 anni, è accusato di tentato omicidio dopo aver escogitato un piano per attaccare un uomo che corre regolarmente davanti alla sua residenza di Cocoa, in Florida

Una coppia del Texas è stata torturata e uccisa durante un viaggio di famiglia in Messico

Una coppia del Texas è stata torturata e uccisa durante un viaggio di famiglia in Messico

Le autorità hanno scoperto i corpi di Yulizsa Ramírez e Nohemí Medina Martínez, sposati, smembrati in sacchi della spazzatura sparsi lungo l'autostrada Juárez-El Porvenir

Related posts

Il giocatore dei Cleveland Browns Malik McDowell accusato di batteria di ufficiali, esposizione pubblica in Florida

Il giocatore dei Cleveland Browns Malik McDowell accusato di batteria di ufficiali, esposizione pubblica in Florida

McDowell, che è un tackle difensivo nella NFL, è stato arrestato lunedì a Deerfield Beach, in Florida.

Uomo della Louisiana sospettato di omicidio dopo aver presumibilmente bruciato una struttura con cadavere, cane all'interno

Uomo della Louisiana sospettato di omicidio dopo aver presumibilmente bruciato una struttura con cadavere, cane all'interno

Randal J. Romero è accusato di omicidio di secondo grado, smaltimento illegale di resti umani, crudeltà aggravata verso gli animali e due capi di imputazione per ostruzione alla giustizia

L'uomo della California accusato di aver accoltellato a morte la studentessa dell'UCLA Brianna Kupfer è ora in custodia: polizia

L'uomo della California accusato di aver accoltellato a morte la studentessa dell'UCLA Brianna Kupfer è ora in custodia: polizia

Shawn Laval Smith, l'uomo che le autorità ritengono abbia ucciso il 24enne Kupfer la scorsa settimana in un lussuoso negozio di mobili di Los Angeles, è stato arrestato

L'Università del Michigan raggiunge un accordo da 490 milioni di dollari con oltre 1.000 accusatori di aggressioni sessuali

L'Università del Michigan raggiunge un accordo da 490 milioni di dollari con oltre 1.000 accusatori di aggressioni sessuali

Robert Anderson, il defunto medico sportivo che ha lavorato con UMich per 37 anni, è stato accusato di aver aggredito sessualmente circa 1.050 persone tra il 1966 e il suo pensionamento nel 2003

Categories

Languages